Aleix Tobias Sabater: il berimbau, anzi 5, che non ti aspetti

ALEIX TOBIAS (di Carmine Pongelli)

Se avessi a disposizione un genio della lampada chiederei anzitutto una decurtazione anagrafica di una ventina di anni e poi, una volta esaudita la richiesta di freschezza ed energia, chiederei di essere ammesso a far parte dei Coetus.
A quel punto il terzo desiderio può anche aspettare.
Coetus, Orchestra Iberica di Percussioni, diretta da un geniale Aleix Tobias Sabater.

Che Aleix sia un grandissimo lo dimostra il fatto che con uno strumento primitivo come il berimbau, l’arco sonoro della Capoeira (lotta/danza acrobatica brasiliana), riesca a fare musica di questo livello (è vero: ne usa cinque di berimbau ma il concetto non cambia):

Se poi i cinque berimbau li affianchiamo ad un originale drumset e chiamiamo qualche amichetto suonatore di cui uno al Sax tenore, uno al Basso elettrico, uno alle Tablas ed un altro (Xavi Lozano, altro grande, ma qui son tutti grandi) incredibile soffiatore nell’andino Mohoceño e nel cinese Hulusi otteniamo ‘sta roba qua, poesia pura:

Commenta