La morte di Internet secondo Prince

Non fosse che ci ha deliziato con musica eccellente e ballerine strafiche che gli si contorcevano alle gambe non avremmo nemmeno speso tre quattro digitazioni di tastiera per manifestare il nostro disappunto. Ma l’artista Precedentemente Noto come Prince e poi precedentemente noto com Precedentemente Noto e poi Nuovamente Noto come Prince è pur sempre Prince e anche quando dice boiate gli si porta considerazione.

Ogni tanto a Prince AKA ‘Il foletto di Minneapolis’ gli rode il culo, come ora, e ha deciso che Internet is over, un po’ come un amplesso andato a male e che quelli tipo itunes e emusic e gli altri lo voglio fregare con i soldi e – tiè- ha chiuso anche il sito.

In attesa che rinsavisca o si metta a raccogliere pomodori nel Chianti ci guardiamo qualche video dei bei tempi andati con le ballerine sexy e e tute aderenti e godiamo della musica di un genio che ogni tanto, anche lui, dice boiate aka scemenze aka mastaizittochefai meglio

“The Internet’s completely over,” he said. “I don’t see why I should give my new music to iTunes or anyone else. They won’t pay me an advance for it, and then they get angry when they can’t get it.”

“The Internet’s like MTV,” the star said to The Mirror’s correspondent. “At one time, MTV was hip, and suddenly it became outdated.”

Leave a Reply