L’arte di far cantare i tamburi: seminario con Glen Velez, maestro del Frame Drumming moderno

glen velez

Glen Velez è una leggenda vivente della musica e uno dei grandi innovatori del frame drumming. Ha vinto 4 Grammy Awards ed è stato ammesso nella Percussion Hall of Fame della the Percussive Arts Society.

Il Solkattu è la teoria metrica da cui scaturisce il ritmo nella musica indiana.
Si basa su un alfabeto sillabico, dinamico ed efficace, che avrebbe fatto invidia a Filippo Tommaso Marinetti.

Mi piace immaginare che se questi avesse conosciuto il Solkattu sarebbe passato alla storia come percussionista invece che come futurista.

Invece alla storia del percussionismo ci è passato Glen Velez, il papà del Frame Drumming moderno. (Frame drum, ovvero quella serie di tamburi la cui dimensione della superficie da percuotere è nettamente superiore all’altezza del fusto).

Glen, sul piano teorico, ha preso il Solkattu e lo ha mischiato con le più semplici onomatopeiche ritmiche mediorientali; così come, sul piano pratico, ha fatto convolare su un unico tamburo (Bodhràn, Tar, Duff, Bendir o che dir si voglia: la traslitterazione dalle “lingue esotiche” è sempre relativa) le varie tecniche di percussione precipue in quella fascia geografica che va dall’India al Maghreb più occidentale.
N. Scott Robinson, altro grande esponente del frame drumming, ebbe a dirmi che in fin dei conti Glen è come se avesse inventato una tradizione per il suo paese (U.S.A.) che di tradizionale non ha proprio nulla, a parte le pistolettate.
Ovviamente, vuoi per la globalizzazione, vuoi perché i percussionisti hanno una curiosità che manco i gatti, vuoi che tutto quello che viene dall’America ci tocca di default, ecco che il linguaggio di Glen Velez è diventato comune a tutti quei musicisti che bazzicano percussioni italiane, arabe, iraniane, centrasiatiche etc.

Grazie ai ragazzi dell’associazione Frame Drums Italia ed al NoGo Festival Glen Velez verrà a deliziarci con i suoi seminari venerdì 27 marzo, dalle 11:00 alle 18:00, presso l’ex Cartiera Latina nel Parco regionale dell’Appia Antica a Roma.

Per prenotare: Frame Drums Italia, Seminario con Glen Velez

Un esempio di quanto suddetto, Glen suona prima il Riq (Mashreq) e poi il Bodhràn (anche se con una postura particolare) mentre Lori Cotler canta in stile Konnakol (l’equivalente concertistico/aristico del teorico Solkattu):

Questo invece è uno storico video del modo in cui Glen Velez suona il Tar, o Bodhràn, in Lap Style position:

(di Carmine Pongelli)

Leave a Reply