[RE]Tu scendi [RE2]dalle [RE]stelle, o re del cie[LA]lo,
e vieni in una gro[SOL]tta [LA7]al freddo, al ge[RE]lo,
e [LA]vieni in una grot[SOL]ta [LA7]al freddo, al ge[RE]lo.
O bam[LA7]bino mio di[RE]vino io ti [LA7]vedo qui a tre[RE]mar.
O Dio bea[LA]to ah, quanto ti costò l[SOL]’a – [LA7]vermi ama[RE]to,
ah, q[LA]uanto ti costò l[SOL]’a – [LA7]vermi ama[RE]to!

A Te che sei del mondo il Creatore
mancano panni e fuoco, o mio Signore,
mancano panni e fuoco, o mio Signore.
Caro eletto pargoletto, quanto questa povertà
più m’innamora poichè ti fece, amor, povero ancora,
poichè ti fece, amor, povero ancora.

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.