Headline, News, Seminari, corsi e contest 0 comments on L’arte di far cantare i tamburi: seminario con Glen Velez, maestro del Frame Drumming moderno

L’arte di far cantare i tamburi: seminario con Glen Velez, maestro del Frame Drumming moderno

glen velez

Glen Velez è una leggenda vivente della musica e uno dei grandi innovatori del frame drumming. Ha vinto 4 Grammy Awards ed è stato ammesso nella Percussion Hall of Fame della the Percussive Arts Society.

Il Solkattu è la teoria metrica da cui scaturisce il ritmo nella musica indiana.
Si basa su un alfabeto sillabico, dinamico ed efficace, che avrebbe fatto invidia a Filippo Tommaso Marinetti.

Mi piace immaginare che se questi avesse conosciuto il Solkattu sarebbe passato alla storia come percussionista invece che come futurista.

Invece alla storia del percussionismo ci è passato Glen Velez, il papà del Frame Drumming moderno. (Frame drum, ovvero quella serie di tamburi la cui dimensione della superficie da percuotere è nettamente superiore all’altezza del fusto).

Glen, sul piano teorico, ha preso il Solkattu e lo ha mischiato con le più semplici onomatopeiche ritmiche mediorientali; così come, sul piano pratico, ha fatto convolare su un unico tamburo (Bodhràn, Tar, Duff, Bendir o che dir si voglia: la traslitterazione dalle “lingue esotiche” è sempre relativa) le varie tecniche di percussione precipue in quella fascia geografica che va dall’India al Maghreb più occidentale.
N. Scott Robinson, altro grande esponente del frame drumming, ebbe a dirmi che in fin dei conti Glen è come se avesse inventato una tradizione per il suo paese (U.S.A.) che di tradizionale non ha proprio nulla, a parte le pistolettate.
Ovviamente, vuoi per la globalizzazione, vuoi perché i percussionisti hanno una curiosità che manco i gatti, vuoi che tutto quello che viene dall’America ci tocca di default, ecco che il linguaggio di Glen Velez è diventato comune a tutti quei musicisti che bazzicano percussioni italiane, arabe, iraniane, centrasiatiche etc.

Grazie ai ragazzi dell’associazione Frame Drums Italia ed al NoGo Festival Glen Velez verrà a deliziarci con i suoi seminari venerdì 27 marzo, dalle 11:00 alle 18:00, presso l’ex Cartiera Latina nel Parco regionale dell’Appia Antica a Roma.

Per prenotare: Frame Drums Italia, Seminario con Glen Velez

Un esempio di quanto suddetto, Glen suona prima il Riq (Mashreq) e poi il Bodhràn (anche se con una postura particolare) mentre Lori Cotler canta in stile Konnakol (l’equivalente concertistico/aristico del teorico Solkattu):

Questo invece è uno storico video del modo in cui Glen Velez suona il Tar, o Bodhràn, in Lap Style position:

(di Carmine Pongelli)

Headline, Music, News, Seminari, corsi e contest 0 comments on Berklee college of music e Ableton: corso gratuito online di Ableton Live 9

Berklee college of music e Ableton: corso gratuito online di Ableton Live 9

ableton live corso gratis Un regalo di quelli che cambiano un po’ l’umore della giornata. Il celeberrimo Barklee College of Music e la software house che produce una delle migliori daw al mondo, Ableton, regalano 4 settimane di corso grauito online di Ableton Live 9. Oh, sì!

Il corso inizia il 2 febbraio e per partecipare è necessario avere una delle versioni di Ableton Live 9 (Intro, Lite, Full) oppure, udite udite, anche quella trial. Ottimo per chi non ha ancora deciso se comprare Ableton Live. Un programmache, permettetecelo, ogni producer dovrebbe amare.

Ovviamente non vi aspettate un corso avanzato o una cosa che vi faccia diventare ricchi e famosi. Si tratta di un ottimo corso base, certificato dalla Casa Madre e da una delle migliori scuole di musica al mondo.

Per iscriversi al corso online gratuito di Ableton Live cliccare qui

“Berklee College of Music is offering a free Ableton Live course for newcomers to music-making. The course will be delivered online and takes place from February 2nd to February 27th, 2015. It includes three weeks of study and one week to complete assignments.

You do not need a full version of Ableton Live 9 to participate; all you need is Ableton Live Lite, Intro, or the free trial”.

Programma del corso

“In this course, you will explore some of Live’s most powerful and useful functionality: MIDI programming, audio recording, warping and processing, looping editing, mixing, performing, file management, and troubleshooting. Meant to be a springboard for those who are new to Ableton Live and/or DAWs in general, this three-week course will provide you with a strong knowledge base for using Live to take your musical ideas from conception to final recording. The course breaks down the many barriers of entry into music technology and encourages all those who wish, to create fearlessly.

Note: If you do not own Ableton Live 9, you can download the free, fully featured Ableton Live Trial. The trial version will allow you to save and export your work for 30 days. If you use the trial version, do not download it until the course is scheduled to begin.”

Course Syllabus
Lesson 1: Getting Our Hands Dirty

Quick Overview of Interface and Windows
MIDI
Audio
Clip Properties
Creating and Exporting an Arrangement

Lesson 2: Polishing the Sound

Audio Warping
Audio/MIDI Effects
Editing
Mixing
Automation

Lesson 3: The Endless Possibilities

Audio<->MIDI
Max for Live
Remixing
File Management
Troubleshooting/User Community

Headline, Seminari, corsi e contest, Video 0 comments on Chords progressions on Ableton Push: a visual approach – Gli accordi sono triangoli: l’approccio visuale all’armonia (su Ableton Push) –

Chords progressions on Ableton Push: a visual approach – Gli accordi sono triangoli: l’approccio visuale all’armonia (su Ableton Push) –

A video tutorial by producer Christopher Willits on how to use ‘scales’ feature on Ableton Push to create chord progressions using a visual approach: geometric and elegant as triangles are

molto bello questo video in cui il producer Christopher Willits affronta in modo particolare i fondamenti dell’armonia. aiutato da Ableton Push e dai triangoli

Read full article on Ableton.com

News, Seminari, corsi e contest 0 comments on Total Metal Fest, a Bitonto si cerca metallo da palco

Total Metal Fest, a Bitonto si cerca metallo da palco

Se volete partecipare al total metal fest di bitonto, potete candidarvi via reverbnation. Ecco l’annuncio:

The Total Metal Festival is the most important metal music happening in Southern Italy. The festival was started in 2002 with a few good local bands on the bill and today its stage is rocked by some of the best international metal bands from all over the world such as Testament, Primal Fear, The Haunted, Rage Finntroll, Dark Funeral, Deicide, Malevolent Creation and many more. This year Total Metal Fest is opening up the bill to the right ReverbNation metal act who can hold their own along with the other 15 metal bands set to take the stage.

Artist/Band Compensation: Catering, Standard Backline and Technical Assistance

Bands will ONLY be judged by a live video performance. no demo, no album, no video clip, only true and rough live videos. Taken into consideration will be music, stage presence, technical skills, and songwriting.

About Total Metal Fest: The festival takes place in a big open air location which not only includes a huge concert area, but also many other interesting initiatives. In addition to fans enjoying a full day of music and entertainment, they will also engage in lots of other recreational and cultural activities within the area of the festival such as the archery and crossbow, medieval fencing, the soft-air and much more. The festival also has a booth area full of merchandise, gadgets and exhibitions of every kind.

Batteria e Percussioni, Batteristi, Seminari, corsi e contest 0 comments on Master Jojo Mayer: la Bibbia umana del groove (resconto dalla clinic di Roma)

Master Jojo Mayer: la Bibbia umana del groove (resconto dalla clinic di Roma)

jojo mayer seminario Il nostro fratello di percussioni “sociali”, Lorenzo Rompato non solo è andato alla clinc che il Maestro Jojo Mayer ha tenuto ieri a Roma. Ma gli ha anche fatto da traduttore. Noi lo abbiamo invidiato a morte (abbiamo rosikato, come si dice all’ombra del cupolone) e per constringerlo a espiare gli abbiamo chiesto un resoconto dettagliato del seminario. Eccolo, con l’invidia che si merita uno che è stato la voce di Master Jojo

LA BIBBIA DI MASTER JOJO
di Lorenzo Rompato
(drum circle guru www.circles.it & long time brother).

Mi riverbera ancora tutto dentro. Sono appena tornato a casa dopo aver passato tre ore circa seduto accanto a Jojo Mayer durante la sua clinic.

Ho anche tradotto in semi-simultanea il suo monologo di circa un’ora sul suo nuovo pedale prodotto da sonor.

Sento ancora nella pancia, nel petto e nella testa l’ondulazione del ritmo, del suono, della musica. Amici batteristi, sono il custode dei suoi segreti. Cosa volete sapere?
Vi snocciolo subito parte del rosario:
Il nostro beniamino e Maestro, non studia. Suona.
Il tamburo, la batteria,…è lo strumento (analogico) al suo servizio.
Jojo non cerca la tecnica, cerca la musica e la tecnica è al servizio di questa ricerca.
Volete veramente diventare bravi come i migliori di sempre???…andate a lezione di tip tap, poi ne riparliamo….

Per quanto concerne l’uso del pedale,…beh,..ricordate che il battente non è una catapulta medievale ma un delicato tocco che non ha bisogno di restare incollato alla cassa quando inattivo. Jojo traspone ai piedi quello che fanno le mani, quindi se è importante avere una bacchetta ben equilibrata e bilanciata bisogna avere la stessa situazione ai piedi, quindi ha collezionato praticamente tutti i pedali del mondo prodotti in ogni secolo, mosso dalla insoddisfazione di quel che aveva. Quando li ha provati tutti, ha cominciato a smontarli e rimontarli alla rinfusa, usando le cose che gli piacevano dei differenti modelli.
Non gli è bastato.
Dalla sonor si è fatto costruire un pedale su misura, sovra misura anche, visto che è più lungo di circa due cm più dello standard. Non ha il tip-toe ed è liscio come uno specchio.
Ha solo un braccio con una giunto circolare e un battente in feltro regolato corto.
Una staffa di tessuto tecnico lega il pedale alla bascula. Con lo stesso tessuto si fanno i giubetti anti proiettile.
Non si deve avvitare alla cassa. Ha una semplice presa a molla. Basta azzeccare il diametro della morsa.
Ho goduto anche io quando con un bottone ha fatto abbassare il braccio e sganciare la molla. Il pedale diventa piatto e ve lo infilate nella borsetta o nella tasca e andate a suonare.

Ma per esser bravi non basta la tecnica.
Se pensate le cose in modo matematico. La matematica ne uscirà fuori.
Se suonate i rudimenti per fare esercizio suoneranno come un esercizio.
Se li suonerete con l’intenzione di suonare, se ne sentirà la musica.
Cercate la musicalità, condividetela con quanti più possibili in ogni occasione possibile.

Non fate i rudimenti per fare esercizi.
Fate i rudimenti per suonare, usateli al servizio della vostra espressività.

Una gremita e inadeguata sala può testimoniare che da un paradiddle può uscire un mondo ritmico, personalmente non ho più potuto vedere alcun rudimento quando è passato al ternario, anche se mi ero legato all’albero maestro come Ulisse per non sentire le Sirene. L’esecuzione di Jojo mi ha trascinato lontano. Era musica non un rudimento.

Un’ultimo consiglio: usate la Möller tecnique per le variazioni e gli accenti, non per sequenze lineari.
Per la linearità è più indicata la finger technique.
Buffo che sia proprio io a dirvelo, che le bacchette so a malapena dove siano di casa.
Ma è così: vi racconto di questo incontro e di quel che ho detto per esser stato la sua voce in italiano.

Seminari, corsi e contest 1 comment on Audiodraft Red Bull Cola Contest: in paio 35mila dollari

Audiodraft Red Bull Cola Contest: in paio 35mila dollari

Red Bull Cola Audiodraft Contest
Red Bull Cola Audiodraft Contest
Le scadenze sono ravvicinate, quindi mettete mano al repertorio se volete partecipare a questo contest di Audiodraft. Non mi disturbo a tradurre perché l’inglese in questo caso è fondamentale, quindi ecco il lancio tale e quale.

“A challenge for the real professionals! Red Bull asks for your distinctive musical contributions including Sound Design. The contest is held in two rounds and the final winner has a chance to win up to $35,000.

The contest is done on a really tight schedule and the first round of subissions ends already on Friday 25th.

The contest is organized as a private contest so you need to apply for the contest separately. To keep the entry amounts in this contest reasonable only the most suitable professionals will be allowed to participate. So make sure your profile is properly filled with links to your portfolio and previous work before applying!”

ciccare qui per andare avanti

Seminari, corsi e contest 0 comments on Emergenza Festival, l’Europa a portata di band

Emergenza Festival, l’Europa a portata di band

[press release] Aperte le iscrizioni per il contest europeo. Tanti i premi per le band: 3000 Euro di materiale tecnico, 25 tour nelle maggiori città europee, 15 produzioni discografiche e 400 contratti di distribuzione internazionale.

Emergenza Festival è un concorso presente in 37 paesi e 180 città nel mondo. Basta inserire i dati della propria band su www.emergenza.net per essere contattati e avere la possibilità di suonare nei locali più importanti della propria città.

Ogni città italiana avrà un vincitore che parteciperà alla finale nazionale all’Alcatraz di Milano, durante la quale una giuria di professionisti sceglierà la band che andrà a rappresentare l’Italia alla finalissima mondiale in Germania, all’interno del Taubertal Open Air Festival. I viaggi alle finali in Italia ed Europa sono tutti spesati dall’organizzazione.

Emergenza inoltre ogni anno offre 300.000 Euro di materiale tecnico ttraverso i suoi
sponsor (Marshall, Sabian, Mapex, Sennheiser, Steimberg, ecc).

Lo scorso anno 5 bands sono state prodotte in studio e altre 5 hanno avuto la possibilità di
suonare in Europa (a prescindere della posizione ottenuta e dei risultati del concorso).

Inoltre quest’anno ci sono diverse novità. A partire da questa edizione infatti
l’organizzazione garantisce a tutti gruppi che partecipano al concorso la distribuzione
internazionale su I-tunes
, Amazon e tutti i maggiori negozi di musica digitale.

La seconda iniziativa da segnalare è l’Italian Road Tour ad ogni concerto di Emergenza
viene selezionata dal pubblico una band che avrà la possibilità di suonare come special
guest in occasione di un altro spettacolo da svolgersi in una città diversa da quella di
residenza.

Per iscrivere la tua band clicca qui

Per info:
programmazioneitalia@emergenza.net
www.emergenza.net

Seminari, corsi e contest 0 comments on Masterclass di chitarra con Jonathan Kreisberg

Masterclass di chitarra con Jonathan Kreisberg

[press release]

Masterclass di Chitarra con Jonathan Kreisberg – Martedì 6 Novembre 2012 presso il Tube Studio

(Fara in Sabina – RI)

MARTEDI’ 6 NOVEMBRE 2012
presso il TUBE STUDIO (www.tubestudio.it)
FARA in SABINA (Ri)

Una giornata insieme ad uno dei più importanti e affermati interpreti del jazz a livello Internazionale: JONATHAN KREISBERG.
“Kreisberg è riuscito a conquistare centinaia di appassionati della chitarra grazie alla sua articolazione straordinariamente pulita, ad una straordinaria fluidità, un’audacia armonica e un controllo ritmico totale” (Jazz Times).

LA MASTERCLASS
Il corso si terra’ a Fara Sabina, nella frazione di Passo Corese, Martedì 6 Novembre 2012, all’interno del Tube Recording Studio, struttura partner del Fara Music Festival, dalle ore 12.00 alle ore 14.00 e dalle 15 alle 16.30.
Suddivisa in due moduli, Strumento e Ensemble, la Masterclass sarà incentrata sull’approfondimento delle finalità pratiche.
Strumento, dalle 12 alle 14: Vero e proprio focus sulla chitarra, in cui Jonathan si soffermerà su diversi temi quali, il ritmo e il fraseggio, ovvero il lavoro sul linguaggio e sullo stile, l’mprovvisazione tematica, e altri argomenti riguardanti quello che è l’approccio chitarristico nel contesto jazz.
Ensemble, dalle 14 alle 16.30: Jonathan accompagnato dagli UNICAM (già vincitori del Premio Fara Music Jazz Live 2011) concentrerà le attenzioni su argomenti legati all’interplay, alla dinamica e alla formazione Trio/Quartet.

PROGRAMMA di Martedì 6 Novembre 2012:
ORE 12.00: Inizio del workshop
ORE 14.00: PRANZO
ORE 15.00: Seconda parte del workshop
ORE 16.30: FINE dello Stage
ORE 19.30: CENA
ORE 21.00: Concerto degli UNICAM JAZZ QUARTET presso l’Istituto Musicale Ritmix di Fiano Romano.

CONDIZIONI GENERALI:
– le iscrizioni si riceveranno fino ad esaurimento dei posti disponibili;
– non ci sono limiti di età;
– il numero minimo per l’attivazione del corso è pari a 10 iscritti.

COSTI
La quota di partecipazione al WORKSHOP è di € 80* e comprende:
– partecipazione al seminario con Jonathan Kreisberg;
– Il pranzo e la cena presso il Tube Studio, e il concerto degli UNICAM presso l’Istituto Musicale Ritmix di Fiano Romano.
*La quota di partecipazione al WORKSHOP e’ di € 110 se si include l’alloggio notturno in singola (100€ se si sceglie una quadrupla) presso la comunità delle Suore Brigidine di Farfa e la colazione il giorno successivo prima della partenza.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE
1. Inviare la richiesta di iscrizione a info@emmeproduzionimusicali.it
indicando:
– Nome e cognome
– Recapito telefonico
2. Attendere la risposta da parte dell’organizzazione riguardo alla disponibilità dei posti relativi al corso.

3. Procedere al pagamento della quota come segue:
Versare la quota:
1. Tramite carta POSTEPAY num. 4023 6005 6618 5841 intestata a Enrico Moccia.
2. Tramite c/c 000101791626, UNICREDIT, Agenzia di Passo Corese, IBAN IT75U0200873622 000101791626, intestato a Emme Produzioni Musicali sas

COME RAGGIUNGERE il TUBE STUDIO:
IN AUTO, provenendo:
– dal Nord d’Italia, attraverso l’autostrada A1 “Firenze – Roma NORD”;
– dal Sud d’Italia, attraverso l’autostrada A1 “Napoli – Roma NORD”.
Sulla direttrice Roma Nord, uscire al casello autostradale che immette in Sabina: “FIANO ROMANO-RIETI” (uscita 36).
– da Roma, percorrendo la Via Salaria (S.S. 4) fino a Passo Corese (Km 35,5).
Alternativo alla Via Salaria, e’ il Raccordo Autostradale che partendo dal “Grande Raccordo Anulare” di Roma conduce all’Autostrada A1 “ROMA-FIRENZE “. L’uscita per Passo Corese e l’Alta Sabina e’ la nr. 36 “FIANO ROMANO-RIETI “.

IN TRENO, provenendo:
– dall’aeroporto di Roma-Fiumicino “Leonardo da Vinci”.
Un moderno e frequente servizio di METRO, in partenza ogni 15 min. dal terminal arrivi dell’Aeroporto, ma anche dalla staz. Ostiense, Tuscolana, Tiburtina, Nomentano con destinazione finale ORTE, effettua fermate nelle stazioni ferroviarie della Sabina: FARA SABINA/ PASSO CORESE (tempo di viaggio dalla staz. Tiburtina 30 min.)

Per ulteriori informazioni:
www.emmeproduzionimusicali.it
www.tubestudio.it
www.faramusic.it
www.jonathankreisberg.com

email: info@emmeproduzionimusicali.it
mobile: +32 328 7664585

Seminari, corsi e contest 0 comments on Sound Design Contest: vinci 5000 dollari con Viking Line Jingle Competition

Sound Design Contest: vinci 5000 dollari con Viking Line Jingle Competition

viking line contest audiodraft Se siete in grado di scrivere un jingle che sa raccontare quanto è strafico un nuovo traghetto svedese, allora questo contest fa per voi. Potete vincere 5000 dollari, per partecipare dovete essere iscritti (gratis) ad Audiodraft. istruzioni in inglese:

Design brief
Viking Line is building a ferry that is something groundbreaking, unprecedented and completely new. This ferry, M/S Viking Grace, needs a signature tune to sum up all these wonderful features.

This tune will be played in advertisements and it will be played on board when people enter the ship. It will be used as part of announcements on board, and when the ship arrives at or leaves the dock. Basically the tune needs to be suitable for different kind of use, also internationally.

And of course the signature tune should sound like M/S Viking Grace. What we think the new ferry will be like can be described with following words: stylish, laid-back, cool, beautiful, funny, seductive, chill, modern, gripping, possibly a little provocative, adventurous, brave, trendy and spellbinding.

What we’re looking for is something as catchy or brandwise descriptive as the signature tunes of Sol Meliá, Turkish Airlines, Incredible India, or Ballantines (Innuendo).

Also keep in mind that M/S Viking Grace will be part of the Viking Line fleet and should reflect the same values the whole brand carries. Those are for example safe, traditional, steady, enjoyable, humorous, easy-going, cheery and friendly.

But the main point is to come up with a signature tune that will be known as M/S Viking Grace theme from now on. Once you hear that you will always see the image of a groundbreaking ship in your mind.

The submitted entries should have a few second distinctive melody part that we can use as a sound logo, and a longer theme music part that we can use on advertisements and on the cruise.

The length of the theme music should be anything from 20 seconds to 1 minute.

Viking Line management will select the winner from six finalists. Three of the finalists are selected by Viking Line board (three creative agencies, cruise manager, communications manager, and project manager). The other three will be the three most liked entries from the contest. So be active and share your work!

Timetable:

The submission phase is open from 18th of September to 2nd of October.
The finalists will be selected on 8th of October.
The winner will be announced on 12th of October.

Seminari, corsi e contest 0 comments on Indie rock song wanted for a tv commercial (Music dealers)

Indie rock song wanted for a tv commercial (Music dealers)

Music dealers launch a new music call. Here’s the brief

“Our client is looking to license a song with lyrics that include the word “black”. The color of the product is black so they want the music to reflect that. It’s pretty open genre-wise but they tend to lean more towards the indie rock vibe.”

Genre:
Indie Rock
Emotion:
Energetic
Vocals/Instrumental:
Vocal
Explicit Lyrics:
No
Duration:
Full Songs
Other Info:

The song MUST include the lyric “Black.”

all info here