Vedi anche: batteria, studi per il doppio pedale

Un doppio pedale che, per 99 euro (prezzo online su Thomann.de) fa il transformer: lo potete usare sia come doppio che smontare in due pedali singoli.
E’ solido, regolabile, veloce e risponde bene. Ha un pregevole doppio colore, che piacerà molto alla vostra cantante, con la piantana in rosso. Doppia catena, molle dignitose. E, tocco di classe, la chiave standard si inserisce in un apposito porta chiave al lato del pedale sinistro.

Non male per un oggetto che, lontano dai fasti dell’Eliminator Demon Drive, costa però infinitamente meno e che, ai piedi non certo Jojo Mayeriani del vostro Karmatizio preferito risponde come si deve.

Unico neo, forse, le troppe possibili regolazioni che potrebbero farvi perdere di vista il vero obbiettivo dello stare dietro i tamburi: cioe’, prima o poi, mettere via le chiavi e suonare. Nella regolazione dell’angolo di apertura del battente e della piantana mancano i riferimenti così si deve andare un po’ a occhio e a sensazione, ma poco male, perché tanto su un doppio non succede mai che a parità di regolazione si abbia la stessa risposta, proprio per la configurazione del pedale.

Per il resto tutto da programma: doppia catena, 3 molle, doppio battente, materiali in alluminio e acciaio.

Insomma, 99 euro che sono contento di aver speso e che, nel caso siate in cerca di un secondo (ma anche di un primo) doppio pedale da tenere su una batteria da studio o da live di livello medio, può fare al caso vostro. Nella galleria di immagini lo vedete montato a un Pearl BD-10, un practice pad da bass drum.

Senza dimenticare che, scesi finalmente dal quel meraviglioso Eliminator, potrete finalmente fare i conti con la vostra vera tecnica di piedi.

Noi lo abbiamo comprato su Thomann.de MILLENIUM PD-222 PRO SERIE. Se trovate offerte migliori buttate un commento qui sotto.

10 comments

  1. Bhè, grazie mille della disponibilità, l’ordine è partito, poi magari quando mi arriva, se può servire, vi do anche le mie impressioni sul pedale :)

  2. Si questo è ovvio, per 100 euro (non conto le 20 di spedizione, dato che ordinerò altro insieme al pedale) non mi aspetto nulla di stratosferico, insomma, mi aspetto semplicemente qualcosa di solido, e che non ponga alcun limite di velocità e di potenza. Finora ho usato un Gibraltar doppio 3311 a cinghia, pagato 130 in negozio, che ho da un anno. Niente grossi problemi, tranne quello della potenza, che è ben inferiore a quella che ottengo anche con pedali più economici che ho provato. Tuttavia è un po’ scarno di funzionalità, difatti l’unica regolazione possibile è quella della tensione delle molle, oppure, ad esempio non ha la piastra stabilizzatrice sul pedale destro, cosa che riduce parechio la stabilità del pedale con conseguemente slittamento di grancassa e tom in molti casi xD
    Tutto sommato ho letto pareri molto positivi su questo Millenium, penso che come minimo un annetto mi durerà con tanto di “stress da viaggio”, e che non mi giocherà brutte sorprese durante i concerti (come battenti che si smontano o molle che saltano, cosa accadutami con l’altro pedale).

    Un’ultima domanda, la parte inferiore delle piastre stabilizzatrici (quella che da a terra insomma), presenta feltri a strappo e/o gomma per evitare lo slittamento dei pedali?

  3. solo i cuscinetti, la catena e le molle. l’unico rumore non gradito che sento proviene di tanto in tanto dalle molle, che avrebbero bisogno di essere lubrificate un po’ più spesso, o, volendo, di essere cambiate con delle molle piu’ toste: di recente per esempio si sente un po’ di ‘grattugia’ di fondo ma me ne ricordo sempre quando inizio a suonare e quando finisco mi dimentico, quindi resta li.

    ricorda sempre che e’ un pedale entry-level con un ottimo rapporto qualita’-prezzo ma pur sempre entry. io ne sono rimasto soddisfatto tanto e’ vero che il pearl p-122 sta prendendo polvere da un po’ di tempo in sala prove :-)

  4. Per potenza intendo il volume del colpo di grancassa, comunque come tecnica uso sempre la “heel-up”.

    PS: quando l’hai lubrificato, che punti delle meccaniche hai lubrificato di preciso? inoltre riscontri qualche tipo di cigolio/rumore con l’uso?

    Faccio tante domande perchè penso di ordinarlo domani :D

  5. innanzi tutto, nessuna scocciatura :-)
    il pedale ce l’ho da un paio d’anni, più o meno. le meccaniche e le molle sono in ottimo stato anche se io non sono un fanatico della pulizia. passo uno straccio ogni due / tre giorni per togliere la polvere e tutto qui. un paio di volte l’anno ho lubrificato qualche goccia d’olio (ora che mi ci fai pensare sarebbe il caso di ripetere l’operazione). tieni conto che e’ un pedale che uso solo per lo studio quotidiano e per le sessioni di registrazione in casa, quindi non sopporta stress ‘da viaggio’.

    una cosa invece non mi e’ chiara: quando parli di ‘potenza’ intendi il volume di suono che generi a pèarità di impulo oppure la risposta all’impulso stesso? e che tipo di tecnica di piede usi quando vuoi essere particolarmente potente?

    fammi sapere ;-)

  6. Il punto è che ho un doppio Gibraltar 3311, e sebbene suoando (come genere sto sul metal) io picchi come un dannato, non riesco ad ottenere la potenza che invece altri miei colleghi batteristi ottengono con altri pedali, sebbene colpendo con meno forza. Pensavo quindi di provare questo pedale per ottenere magari qualcosa in più :)

    Per il resto, da quanto hai questo pedale? Le meccaniche in che stato sono? Hai avuto la necessità di oliarle una o più volte?

    Scusa la scocciatura :)

  7. se ho capito cosa intendi, possiamo dire così: a mio parere non è un pedale che ”ti aiuta”: suona quello che suoni tu. questo io lo trovo un pregio, perché preferisco un pedale che mi mette davanti ai miei limiti.

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.